Cosa guardare in una idropulitrice

Quando scegli un’idropulitrice, ci sono diversi fattori da tenere in considerazione:

  • Pressione: la pressione è misurata in bar (bar) e indica la forza del getto d’acqua. Una pressione più elevata è più efficace per rimuovere lo sporco ostinato e incrostazioni, ma può anche danneggiare superfici delicate. Per uso nel settore del restauro, una pressione compresa tra 100 e 150 bar è sufficiente.
  • Portata: la portata è misurata in litri al minuto (L/min) e indica la quantità d’acqua erogata dall’idropulitrice . Una portata più elevata significa che puoi completare il lavoro più velocemente, ma consumerà anche più acqua.
    Per la gamma Idreta utilizziamo una bassissima portata(da 1L/min) così da non danneggiare la superfice.
  • kW del motore: ovviamente producendo macchine completamente elettriche i kW sono essenziali per le nostre macchine, ma dato che nel restauro non sempre si opera in edifici moderni abbiamo deciso di produrle con un motore che utilizzi pochi kW (partire da 2 kW) così da poter essere usata nella maggior parte delle strutture.

Vantaggi delle idropulitrici nel settore del restauro

Rimozione di sporco e incrostazioni: L’elevata pressione dell’acqua erogata dall’idropulitrice consente di eliminare efficacemente sporco, polvere, muffa, vernice scrostata, depositi salini e altre incrostazioni da diverse superfici, come pietra, mattoni, legno e metallo. Questo è particolarmente utile per preparare le superfici al restauro vero e proprio, rimuovendo lo strato superficiale di contaminanti che potrebbero ostacolare l’adesione di nuovi materiali o trattamenti.

Pulizia di superfici delicate: Grazie alla possibilità di regolare la pressione e di utilizzare ugelli specifici, le idropulitrici possono essere impiegate anche per la pulizia di superfici delicate, come affreschi, sculture e manufatti in legno, senza danneggiarle. In questi casi, è importante procedere con cautela e utilizzare una pressione ridotta, combinata con un getto a ventaglio per una pulizia uniforme.

Rimozione di vernici e pitture: L’idropulitrice può essere utilizzata per rimuovere vernici e pitture deteriorate da diverse superfici, come facciate, mobili e manufatti in legno. In questo caso, è importante scegliere un’idropulitrice con una pressione adeguata e un ugello rotante che permetta di incidere sulla vernice senza danneggiare il supporto sottostante.

Preparazione di superfici per trattamenti: L’utilizzo dell’idropulitrice può essere utile anche per preparare le superfici a ricevere nuovi trattamenti protettivi o impregnanti. La pulizia profonda ottenuta con l’idropulitrice assicura una migliore adesione del trattamento e una maggiore durata nel tempo.

Pulizia di aree esterne: Le idropulitrici sono strumenti versatili che possono essere impiegati anche per la pulizia di aree esterne, come terrazze, pavimentazioni, statue e fontane. L’elevata pressione dell’acqua permette di rimuovere efficacemente muschio, licheni, sporco e incrostazioni, restituendo splendore alle superfici esterne.

 

Chiudi filtri/Close filters
Tipologia/Type
Portata acqua in pressione/Pressurized water flow
Fissa/mobile - fixed/mobile
Linea/Line
Serbatoio d'acqua/Water tank
Portata vapore/Steam flow
Potenza caldaie idropulitrice/Pressure washer boiler power
Riscaldamento acqua/Water heating
Tipo vapore/Steam type
Potenza caldaie vapore/Steam boiler power